Autore Topic: IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO  (Letto 997 volte)

MARIA ELENA BUONOMO

  • Newbie
  • *
  • Post: 37
    • Mostra profilo
IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« il: Dicembre 03, 2013, 06:48:54 pm »
Caro Fabio, ti propongo il caso di un cane di 13 anni al quale ho appena diagnosticato un iperadrenocorticismo ipofisario. La diagnosi è stata fatta con esami generali completi, ecografia addominale, rapporto cortisolo- creatinina urinario e LDDS (se ti occorre qualche referto fammelo sapere). Dovrei iniziare la terapia con  Vetoryl, posso aggiungere qualcosa per ottimizzare la terapia? Non ho dimestichezza con gli ormoni omeopatizzati, per cui mi affido a te.... Il Vetoryl è comunque indispensabile, vero?
Grazie come sempre della tua collaborazione... ;D

Dr. Fabio Olivieri

  • Full Member
  • ***
  • Post: 127
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #1 il: Dicembre 03, 2013, 07:35:05 pm »
Ciao Maria Elena,
l'ACTH è tanto basso? il sodio? Insomma, per capire se il Vetoryl è necessario ho bisogno di due parametri: soggettivi e di laboratorio.
Puoi sicuramente impiegare Guna ACTH (D6) 10-20 gtt. TID e Hypophysis Suis Injeel Forte, 1 fiala due volte la settimana.
Comincia a condire la pappa con del NaCl... e ai primi sintomi di nausea utilizza la Nux Vomica Homaccord. Se il vomito diventa persistente, la metoclopramide o il Maropitant.
Aggiornami con i dati di laboratorio e quelli clinici!
Fabio Olivieri

MARIA ELENA BUONOMO

  • Newbie
  • *
  • Post: 37
    • Mostra profilo
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #2 il: Dicembre 04, 2013, 04:35:31 pm »
Per la teoria che la cosa importante è rendersi conto della propria ignoranza, ti pongo i seguenti quesiti: ma nel Cushing ipofisario non dovrei trovare (sempre che i proprietari mi autorizzino un altro esame..) ACTH molto alto per l'iperproduzione dell'ipofisi unita al non funzionamento del feed back negativo dalle surreni??? E per il sodio, che ora è nei limiti, perchè devo aggiungere sodio alla dieta se una delle conseguenze possibili del Cushing è l'ipertensione e, tra le possibili alterazioni elettrolitiche legate al Cushiung, nei testi è segnalata l'ipernatremia???
Forse non è la sede per un trattato di endocrinologia, ma mi hai spiazzato... :o :o ???

Dr. Fabio Olivieri

  • Full Member
  • ***
  • Post: 127
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #3 il: Dicembre 05, 2013, 01:11:34 pm »
La vera teoria è che pur avendo comprato gli occhiali da lettura, mi ostino a non utilizzarli, e ho letto (sul telefono) IPOadreno... Accidenti. Chiedo venia a te e ai lettori.
Allora, svelato  il poco arcano mistero dell'impostazione terapeutica di un Addison, procediamo con la terapia per questo benedetto Cushing ipofisario.
Il primo farmaco che mi viene in mente è sicuramente Guna Beta Endorfina 4Ch, 20 gocce BID (inibisce o modula l'attività ipofisaria) associata a Hypothalamus Suis Injeel Forte, 1 fiala s.c. 1-2 volte la settimana.
Recentemente ho inserito nel protocollo di questa forma ipofisaria anche Guna Somatostatin perchè inibisce direttamente l'ACTH. Il dosaggio è identico alla Beta Endorfina, e puoi farli assumere insieme.
Il Mitotane non sempre è necessario, dipende però da quanto tempestivo è il tuo intervento omotox.
Scusami ancora per l'errore di lettura, sto cominciando a prendere l'abitudine di mettere gli occhiali ogni volta che adopero la posta sul telefono.
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Fabio Olivieri

MARIA ELENA BUONOMO

  • Newbie
  • *
  • Post: 37
    • Mostra profilo
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #4 il: Dicembre 05, 2013, 04:29:38 pm »
 ::) Ahhh... Credevo di dovermi ri-laureare...... No problem, così mi sono ristudiata il Cushing e ho anche il protocollo per l'Addison... Due piccioni con un forum!!!
Grazie, domani discuterò il da farsi con i proprietari.
Se decidiamo di rimandare l'inizio della terapia ufficiale con il Vetoryl (trilostano) secondo te che test mi conviene usare per monitorare il cane, visto che non è più in commercio il Synachten? Il cane ha già epatopatia da steroidi, posso aggiungere qualche drenaggio ad hoc (alp: 4823 alt:356)?
Grazie mille e a presto..  8) 8)

Dr. Fabio Olivieri

  • Full Member
  • ***
  • Post: 127
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #5 il: Dicembre 05, 2013, 04:42:45 pm »
Ecco... persino i miei errori servono  :D
Il drenaggio più opportuno, ovviamente, è Solidago Compositum (attivazione emuntoriale renale poichè il fegato è indaffarato...) e Hepeel per decongestionare il fegato.
Per il test, quello più semplice è fare il rapporto tra cortisolo urinario e creatinina urinaria
se è nella norma allora l'iperadrenocorticismo è altamente improbabile, se è aumentato vi è patologia stressante non surrenalica (iperadrenocorticismo).
Il test di soppressione al desametasone è piuttosto complicato, può essere utile quello a basse dosi, perchè quello ad alte dosi prevede prima la diagnosi attraverso la somministrazione di ACTH.
A presto.
Fabio Olivieri

MARIA ELENA BUONOMO

  • Newbie
  • *
  • Post: 37
    • Mostra profilo
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #6 il: Dicembre 05, 2013, 06:56:24 pm »
Ho già fatto entrambi i test (vedi post n°1) e collima tutto per cui poi lo monitorizzo solo con cortisolo_creatinina urinario, più semplice.... Grazie ti dirò come procede...

Dr. Fabio Olivieri

  • Full Member
  • ***
  • Post: 127
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #7 il: Dicembre 05, 2013, 07:31:03 pm »
Perfetto!

MARIA ELENA BUONOMO

  • Newbie
  • *
  • Post: 37
    • Mostra profilo
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #8 il: Dicembre 21, 2013, 07:29:17 pm »
I proprietari, visto che il cane al momento è quasi asintomatico, hanno accettato di seguire il protocollo omotossicologico senza aggiunta di Vetoryl, ti terrò aggiornato sugli sviluppi, se ti può essere utile...  Alla prossima!

Dr. Fabio Olivieri

  • Full Member
  • ***
  • Post: 127
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #9 il: Dicembre 21, 2013, 09:19:45 pm »
È sempre utile! Grazie!!

Miriam G.

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
    • Mostra profilo
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #10 il: Gennaio 02, 2014, 05:51:52 pm »
scusate se mi intrometto nel post e ne approfitto ma... e se fosse invece un iperadrenocorticismo surrenalico/acth indipendente (da neoplasia surrenalica)? c'è qualcosa che si può fare se non altro per rallentare la progressione e frenare un po' la poliuria?

Viscum? drenaggio? ormoni omeopatizzati?

(fabio, devo trovare al più presto un caso per la tesi ma non so se questo è troppo disperato...per ora la vita del cane in questione va avanti benino ma...)

Dr. Fabio Olivieri

  • Full Member
  • ***
  • Post: 127
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #11 il: Gennaio 05, 2014, 02:10:16 pm »
Ciao Miriam,
nel caso di un tumore surrenalico monolaterale, l'asportazione chirurgica rimane la prima opzione da verificare.
La terapia antitumorale è fattibile, può ridurre i sintomi ma dubito possa essere risolutiva. Questo dipende dal paziente e dal suo tumore ovviamente.
Il Viscum Compositum Forte, il Guna Rerio, l'Ubichinon Compositum, Guna Somatostatin e Guna Interleuchin 12 sono i cinque farmaci intorno ai quali deve girare la terapia. Il drenaggio in corso di patologia tumorale preferirei farlo con Glyoxal Comp. alternato a Pulsatilla Comp.
Se hai bisogno per il tuo caso, spediscimi tutti i dati dettagliati, dall'anamnesi remota all'ultimo biochimico, TAC, ecografie eccetera e ci ragioniamo su insieme.
A presto.
Fabio Olivieri

Miriam G.

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
    • Mostra profilo
Re:IPERADRENOCORTICISMO IPOFISARIO
« Risposta #12 il: Gennaio 09, 2014, 04:57:30 pm »
Ciao Fabio!
Il caso di cui ti parlavo è un po complesso nel senso che si tratta di un cane anziano, con un tumore surrenalico (presunto perché abbiamo fatto eco e non biopsia) che ha invaso l'aorta e quindi non operabile, oltre al fatto che il cane è anche cardiopatico... che disastro!
I proprietari non sono dell'idea di proseguire con altre indagini o la chemioterapia, vogliono solo seguire il loro animale per il decorso che avrà....come dar loro torto.
Se sono intenzionati a fare qualcosa, ti farò sapere.
Intanto grazie mille!