Autore Topic: Ipertiroidismo gatta  (Letto 128 volte)

francesca pucitta

  • Newbie
  • *
  • Post: 1
    • Mostra profilo
Ipertiroidismo gatta
« il: Ottobre 17, 2017, 01:35:25 pm »
Buongiorno a tutti, sono un medico veterinario ed ho in terapia omotossicologica/omeopatica una gatta sterilizzata di 10 anni per ipertiroidismo.
Le prime analisi risalgono al 23-05-2017 in quanto la proprietaria riferiva nervosismo, aggressività, dimagramento (anche se non è mai scesa sotto i 4gk), appetito diminuito e un generale cambiamento di carattere.
Biochimico: tutti i parametri nella norma
FT4  59.20  val.rif. 7.80-17.20 pmol/l
TT4  7.0      val.rif. 1.0-3.1 mog/dl
Abbiamo iniziato con Glandula thyroidea suis injeel ( 1 fiala per os due volte a settimana), Iodium 200ch monodose ( un tubetto una volta a settimana), Pet armony formula ( una volta al giorno) ed alimentazione casalinga con esclusione di pesce.
La terapia è stata ridotta al minimo sia per non stressare la gatta che per questioni economiche da parte dei proprietari (tra l'altro miei amici).
Ad oggi, la gatta è migliorata, si è calmata, non è più aggressiva, il peso è stazionario, l'appetito è migliorato ed è ritornata ad interagire con i proprietari.
Abbiamo eseguito le analisi di controllo il 10-10-2017
FT4  77.22
TT4  11.60
E' peggiorata con remissione della sintomatologia!!!!!!!
Che fare? Interrompere la terapia e passare al farmaco allopatico?
Continuare? Modificare?
Sono spiazzata!!!
Grazie per tutti i Vostri consigli.
Francesca Pucitta